Ultima modifica: 6 maggio 2015

La musica d’insieme

musica dinsieme

Primario obiettivo della disciplina è promuovere la partecipazione attiva del preadolescente all’esperienza della musica nel suo duplice aspetto di espressione-comunicazione (momento del fare musica) e di ricezione (momento dell’ascoltare). La musica permette di coltivare e di valorizzare una dotazione linguistica universale costitutiva della personalità, educa all’uso di uno dei mezzi essenziali della comunicazione, quello sonoro, e alla comprensione partecipativa dei maggiori patrimoni della civiltà, contribuisce all’affinamento del gusto estetico.

La musica d’insieme, se coltivata in maniera adeguata, permette lo sviluppo dell’empatia, cioè la capacità di mettersi nei panni degli altri e immedesimarsi nella loro situazione. La musica d’insieme offre le migliori opportunità, a causa della sua complessità di variabili, per lo sviluppo dell’intelligenza.

Programma didattico

Le linee programmatiche specifiche sono state studiate per rispondere alle esigenze dei singoli corsisti. Il soggetto attivo dell’intera esperienza didattica è pertanto il corsista stesso che ha il diritto di esprimere idee musicali, critiche e domande relative agli argomenti affrontati di volta in volta. Pertanto tali linee programmatiche sono da considerarsi delle tracce che verranno via via modellate a seconda delle esigenze del singolo corsista.
I risultati che il singolo corsista otterrà, dipenderanno anche e soprattutto dal tempo che avrà dedicato alla pratica musicale e strumentale e alla rielaborazione delle competenze acquisite. La metodologia varierà in funzione dei vari momenti didattici: si passerà dall’induttivo al deduttivo, dalla ricerca all’euristico guidato.

Obiettivi didattici generali

  • garantire la continuità del processo educativo attraverso la pratica della musica d’insieme;
  • promuovere la formazione globale dell’individuo offrendo  attraverso un esperienza musicale resa più completa dall’interazione con gli strumenti, occasioni di maturazione logica, espressiva,comunicativa;
  • riconoscere ed utilizzare il contrasto dinamico;
  • lettura ed esecuzione del testo musicale che dia conto a livello interpretativo, della comprensione e del riconoscimento dei suoi parametri costitutivi;
  • padronanza dello strumento sia attraverso la lettura sia attraverso l’imitazione e l’improvvisazione, sempre opportunamente guidata;
  • capacità di ascolto critico, concentrazione e memorizzazione;
  • sviluppare l’operatività mediante la pratica strumentale;
  • sviluppare facoltà fisiche, affettive e relazionali;

Obiettivi didattici specifici

  • acquisizione e potenziamento della tecnica strumentale;
  • uso consapevole della diteggiatura di entrambe le mani;
  • conoscenza di tutte le parti esecutive;
  • padronanza del tocco libero e appoggiato della mano destra e relativa capacità di variarne gli aspetti dinamici e timbrici;
  • conoscenza ed uso delle tecniche espressive nelle esecuzioni della musica d’insieme;
  • acquisire l’analisi di semplici simboli di uso comune, i modi, le scale, la scrittura;
  • saper esplorare le potenzialità sonore del proprio corpo;
  • ricerca di un corretto aspetto psico-fisico: postura, percezione corporea, rilassamento, respirazione, equilibrio in situazioni dinamiche, coordinamento;
  • saper comprendere e acquisire le competenze comunicative del linguaggio musicale.